Classificazione: 1 su 5.

E all’improvviso un fulmine didattico

I docenti riciclano la maggior parte delle loro lezioni, soprattutto quelle che funzionano. A volte si limitano a fare una pedissequa riproduzione del manuale o dei propri appunti. Puó capitare anche che il docente, in modo rapido e semplice, può pianificare una lezione su qualsiasi tematica didattica desideri, avendo a disposizione tutta una serie di strumenti multimediali per corredarla.

Di solito la maggior parte degli insegnanti è solita con cura ogni lezione immaginandone i diversi momenti: infatti essi prevedono cosa succederà, quali intoppi potrebbero esserci e come motivare gli studenti nel modo giusto in ogni fase. Ma come attirare l’attenzione? Come iniziare la lezione di quel determinato argomento? Ecco che subentrano i fulmini didattici, ovvero tutti quegli elementi che possono essere utili per introdurre le lezioni.

Vi espongo come trovo i miei fulmini didattici:

  1. Lasciarsi ispirare dalla realtà: cerco di aggiornarmi quanto più possibile e di conoscere gli interessi dei miei studenti così da trovare ispirazione proprio nelle loro zone di confort;
  2. Fare ricerca: faccio ricerca riguardo gli argomenti collaterali a quello che devo spiegare e cerco soprattutto elementi di attualità che possono aiutarmi;
  3. Consultare siti e risorse per docenti: cerco tra i diversi siti di didattica cosa può essermi d’aiuto per la realizzazione della mia lezione in modo da conoscere come i docenti prima di me hanno spiegato quell’argomento;
  4. Stimolare la personale creatività con domande guida del tipo: come catturerò l’interesse dei tuoi studenti? Come comunico cosa gli studenti stanno per imparare in una maniera coinvolgente e interessante? Come spiego il perché l’apprendimento dell’obiettivo è importante ed utile nella vita quotidiana degli studenti?
  5. Confronto personale con i colleghi della propria disciplina e non: il dialogo con gli altri è uno strumento fondamentale per stimolare la creatività, che ci consente di arricchire le nostre conoscenze e di ampliare i nostri orizzonti. Ecco un esempio di confronto avvenuto su Instagram:

Confronti
Ricapitolazione

Ecco delle piccole testimonianze dei miei fulmini didattici:

La filosofia nascosta in “Strappare lungo i bordi”

Carlo Martello e l’inizio della stirpe carolingia

Battisti in aula

Hegel e Battisti cosa hanno in comune?

Possibilità – Wislawa Szymborska

How I Met Your Mother all’esame di stato

Una replica a “E all’improvviso un fulmine didattico”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: